HOME

Sede Regionale: Torino - C.so G. Matteotti, 57 - 10121 Tel. / Fax 011/5069219 e-mail: codacons.piemonte@gmail.com

> Home Page

> Chi siamo
> Le nostre sedi
> Come associarsi
> I nostri servizi
> Contattaci


>    F o r u m

> Rassegna stampa
> Comunicati stampa

> Alimentazione
> Radio Reporter 97
> Inchieste
> Documenti utili

> Consigli utili

> Link utili

 

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori
 

FORUM CODACONS PIEMONTE
 


 

--- > Forum <---
 

Iscrivetevi al nostro Forum! Segnalateci esperienze positive o negative che avete vissuto in veste di consumatore e utente.

Chiedete indicazioni e consigli ai nostri esperti, usufruendo delle sezione appropriate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicati Stampa:

Cronaca nazionale
Novembre 2011


GIOCATTOLO PERICOLOSO, IL MINISTERO NE ORDINA IL RITIRO DAL MERCATO E DISPONE UNA CAMPAGNA DI RICHIAMO
DOPO DENUNCIA CODACONS CHE SEGNALAVA LA PERICOLOSITA’ DEL PRODOTTO



Nuova vittoria del Codacons in favore della sicurezza dei bambini. L’associazione, con l’avvicinarsi del Natale, aveva segnalato alla Procura della Repubblica di Torino e al Ministero dello Sviluppo economico la pericolosità di un giocattolo, nello specifico della “GRU GIGANTE Filiguidata" Startrade, importata e distribuita in Italia dal marchio Bennet. In particolare il Codacons, dopo aver ricevuto le segnalazioni di alcuni genitori, denunciava come, dopo qualche minuto di utilizzo del gioco, il comando che muove la gru si surriscaldasse e le pile diventassero roventi, con grave rischio per la salute e l’incolumità delle persone ed in particolare dei bambini che utilizzano il giocattolo in questione (violazione degli artt. 103, 104 e 112 del codice del consumo).

L’associazione chiedeva adeguate verifiche sulle caratteristiche di sicurezza del prodotto, anche procedendo ad ispezioni presso gli stabilimenti di produzione e di distribuzione e, qualora accertato il pericolo, il divieto di immissione sul mercato o, se già avvenuto, il ritiro immediato dal commercio e conseguente distruzione dei prodotti pericolosi.

La Procura e il Ministero hanno così disposto una consulenza che ha accertato la pericolosità del giocattolo, e anche il Ministero della Salute in data 11.8.2011 si è espresso con un provvedimento in cui scrive: “si ritiene che l’articolo in oggetto possa compromettere la salute e/o la sicurezza dei consumatori e come tale non possa essere commercializzato, pertanto deve essere interamente ritirato dal mercato e richiamato dal consumatore”.
Il Ministero dello sviluppo economico ha quindi provveduto ad estendere agli Stati Membri il provvedimento e comunicare alla Commissione Europea la misura restrittiva, che prevede il ritiro del giocattolo dal mercato.

“Si tratta di una importante vittoria a tutela dei bambini, ottenuta grazie alle norme del Codice del Consumo – afferma il vice presidente Codacons Avv. Tiziana Sorriento – Grazie ad azioni di questo tipo si garantisce la sicurezza dei consumatori, specie nel periodo delicato del Natale. Invitiamo i genitori che abbiano notato anomalie pericolose in altri prodotti a segnalarle alla nostra associazione, così da poter intraprendere analoghe iniziative. Per coloro che hanno già acquistato il giocattolo l’invito è quello di rivolgersi alla sede di Torino per ottenerne la sostituzione ed il risarcimento dei danni nell’eventuale processo per violazione delle norme in tema di immissione sul mercato di prodotti pericolosi”

 

continua... > >


Si allega la locandina dell'evento "Consumer Days" in programma i giorni 21 e 22 novembre. In caso di partecipazione La preghiamo di inviare una mail al seguente indirizzo:

codacons.eventi@gmail.com

 

 


ACQUA IN BOTTIGLIA O DEL RUBINETTO
 uno studio recente desta perplessità e preoccupazione tra i consumatori


Il comitato scientifico, incaricato dalla Commissione dell’UE, ha reso noti su diversi quotidiani i risultati di recenti studi aventi ad oggetto la situazione delle acque potabili italiane; la Commissione ha così rilevato la presenza di sostanze tossiche rischiose all’interno dell’acqua (arsenico, boro e fluoruro), sostanze che in alcune regioni italiane supererebbero di cinque volte i livelli consentiti dalle norme europee.

In seguito alle richieste di diversi cittadini e considerata la pericolosità di tali sostanze, soprattutto per bambini e neonati, rischio peraltro paventato dalla stessa Commissione, il Codacons Piemonte ha inviato una segnalazione alla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (SMAT) ed al servizio di ristorazione scolastica della Città di Torino: da tempo, infatti, nelle scuole della nostra regione si provvede alla somministrazione dell’acqua proveniente dall’acquedotto, in alternativa alla distribuzione di acqua in bottiglia. La SMAT, tuttavia, in risposta alla segnalazione inviata, ha chiarito che tale pericolo non riguarda i Comuni della Provincia di Torino, dal momento che le sostanze qualificate come rischiose sono presenti nelle acque di questi comuni al di sotto dei limiti previsti dalla legislazione vigente e non rappresentano pertanto un pericolo per la salute delle persone.

Ecco la risposta della SMAT

 


 

Alimentazione, sicura e consapevole
 

 

 

continua...        SCHEDE DI APPROFONDIMENTO >>


Il progetto è assistito da contributo della regione Piemonte ai sensi
della L. R. 21/85

 

Consigli Utili: uno spazio per le Vs. segnalazioni e dove vi racconteremo i casi più interessanti e come difendersi in caso capitasse anche a voi. Un vero e proprio vademecum del consumatore!

Ultimo articolo inserito:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

continua... >>


 

Sconfitte le banche. Vittoria per i consumatori!


Dopo le clamorose sentenze del CODACONS a Torino contro il San Paolo IMI e a Milano contro la Banca Popolare di Milano, quest' ultima di pochi giorni fa, la Cassazione conferma il diritto dei correntisti alla restituzione dei soldi di cui le banche si sono appropriate illegittimamente.

Scarica gratis il modello di lettera da inviare alle tua banca.

Modello anatocismo
 



 

Sportello    A N T I  M O B B I N G:  Lo sportello sarà  di prima informazione e di assistenza medica  e/o legale col compito di analizzare i singoli casi ed evidenziare, qualora presente il comportamento mobbizzante, l'esistenza o meno di vessazioni persecutorie perseguibili.
Lo sportello si avvale di professionisti  specialisti nel settore che oltre a fornire assistenza psicologica al mobbizzato, interverranno per cercare di prevenire il conflitto datore-lavoratore anche attraverso una mediazione con l'azienda.  Si riceve solo su appuntamento telefonico.

continua... >>

Codacons Piemonte - sportello SOS EdiliziaLa nostra sede offre, unica su tutto il territorio nazionale,  anche il servizio S.O.S. EDILIZIA:  i nostri esperti esaminano i contratti con le imprese, verificano i prezzi indicati in preventivo per la ristrutturazione della vostra casa e vi aiutano a trovare una soluzione in caso di controversie.  (...)

continua... >>


 




 

Sito realizzato dai volontari del Codacons Piemonte

 OTTIMIZZAZIONE : 1024 X 768  -  Carattere Medio
 

Ultimo aggiornamento:   16 novembre, 2013
 

    Suggerimenti          Domande frequenti          Mappa del sito