HOME

Sede Regionale: Torino - C.so G. Matteotti, 57 - 10121 Tel. / Fax 011/5069219 e-mail: codaconsto@infinito.it

> Home Page

> Chi siamo
> Le nostre sedi
> Come associarsi
> I nostri servizi
> Contattaci


>    F o r u m

> Rassegna stampa
> Comunicati stampa

> Alimentazione
> Radio Reporter 97
> Inchieste
> Documenti utili

> Consigli utili

> Link utili

 

MURISENGHI .. IN ZONA AGRICOLA DI PREGIO

IN ARRIVO 50.000 MQ DI CEMENTO DESTINATI ALLA DEMOLIZIONE  DI VEICOLI MILITARI 
 

AD APRILE DISTRUTTO IL BOSCO  
 

PER LA VALUTAZIONE DEI REATI AMBIENTALI IL CODACONS CHIEDE L’INTERVENTO DEL CORPO FORESTALE  
 

MONITO ALLA PROVINCIA: SOSPENDETE LA PROCEDURA PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE SINO AL SOPRALLUOGO  DEI FORESTALI 
 
 
 

LA POPOLAZIONE RESIDENTE E’IN ALLARME 
 

Una pioggia di proteste e di richieste di intervento ai centralini del Codacons di Torino, cittadini infuriati che, costituitisi in un comitato spontaneo, chiedono chiarimenti, preoccupati per l’ennesima decisione presa dagli enti locali senza alcuna previa consultazione con la popolazione residente.

E’ ormai già giunto alla fase di valutazione di impatto ambientale il progetto per il nuovo centro di messa in sicurezza e demolizione di veicoli, in particolare di veicoli militari, in località “Murisenghi”, tra i comuni di Scalenghe e Pinerolo, dove già in passato il Tribunale penale si è dovuto occupare di violazioni alla legge Ronchi ed inosservanza di prescrizioni  della Provincia proprio in  materia di smaltimento di autoveicoli  militari.

Il Codacons critica fermamente la possibilità di autorizzare in una zona agricola, con popolazione residente dedita all’agricoltura, all’allevamento e alla conduzione di agriturismi, un’attività che, oltre agli evidenti rischi per l’ambiente, è ad elevato impatto paesaggistico per la costruzione di un edificio di 6000 mq , di un fabbricato di 1.900 mq, di due piazzali rispettivamente di 8.500 mq e 30.000 mq e critica la scelta dell’area pur in presenza di numerose aree industriali dismesse in tutto il territorio della Provincia di Torino, certamente più indicate per l’attività che si vorrebbe intraprendere.

Domani 12 settembre è prevista un’assemblea pubblica presso l’Oratorio San Domenico Savio, via Didier, 2, Viotto di Scalenghe alle ore 21. Invitate le autorità provinciali, interverranno gli assessori Piras e  Massaglia.