HOME

Sede Regionale: Torino - Via Pietro Palmieri, 63 - 10138 Tel. / Fax 011/5069219 e-mail: codacons.piemonte@gmail.com

> Home Page

> Chi siamo
> Le nostre sedi
> Come associarsi
> I nostri servizi
> Contattaci


>    F o r u m

> Rassegna stampa
> Comunicati stampa

> Alimentazione
> Radio Reporter 97
> Inchieste
> Documenti utili

> Consigli utili

> Link utili

 

 

5 novembre 2021  - COMUNICATO STAMPA SANITA’

LISTE DI ATTESA   - NONOSTANTE IL PIANO NAZIONALE IN PIEMONTE LE LISTE DI ATTESA RESTANO CRITICHE   - NUMEROSE LE SEGNALAZIONI DEI CITTADINI CHE NON RIESCONO AD ACCEDERE ALLE PRESTAZIONI SANITARIE

COLPA MEDICA: PER LA CASSAZIONE IL RISPETTO DELLE LINEE GUIDA NON ESONERA IL MEDICO DA RESPONSABILITA’ IN CASO DI DANNI

CODACONS PIEMONTE OFFRE UN NUOVO SERVIZIO CON LO SPORTELLO SANITA’ COORDINATO DAL   DR. BUCCOLA LORETO GIA’  VICE COMANDANTE DEL NAS CARABINIERI  DI TORINO.

E CHIEDE DI ACCEDERE ALL’OSSERVATORIO  PREVISTO DAL  NUOVO PNGLA 

A TUTELA E PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI .

 

Aumentano le segnalazioni dei cittadini piemontesi che non riescono a sbloccare la lista di attesa per le prestazioni sanitarie già a lungo rinviate durante le prime fasi della  pandemia.

Il monitoraggio del Codacons aveva già posto in rilevo la difficoltà della Regione  - richiamata nel 2017 dal Ministero Salute e dalla Corte dei Conti che nel suo rapporto  2020 metteva in luce la particolare criticità della nostra regione ed il peggioramento nell’attesa dei servizi sanitari negli anni 2016/2018 . Secondo il punto 17 del nuovo PNGLA (e come indicato dall’Accordo Stato-Regioni n. 198 del 18/11/2010 art. 3 comma 3) ogni Regione deve attivare un Organismo paritetico regionale, con il compito di riunire le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria, e le organizzazioni rappresentative degli utenti e di tutela dei diritti.

A quasi un anno dal piano nazionale per l’azzeramento delle liste di attesa la situazione non sembra affatto cambiata è sempre difficilissimo rispettare i tempi previsti dall’impegnativa.

Intanto la Suprema Corte con la decisione dell’ottobre scorso,  Cassazione Penale Sez. 4 Num. 37617 Anno 2021    riafferma che il malato ha diritto alle migliori cure e resta il dovere del medico di ….curare utilizzando i presidi diagnostici e terapeutici di cui al tempo la scienza medica dispone» , il principio secondo il Codacons,  apre nuovi profili di valutazione del comportamento dei sanitari  ma anche  di indagine circa la cura dei malati di Covid e per decessi avvenuti durante la fase della pandemia

Per far fronte alle richieste di assistenza dei cittadini  in materia sanitaria l’associazione ha attivato il nuovo servizio  di sportello alla seguente mail dedicata:

 

           codacons.piemonte.sanita@gmail.com

affidato al coordinamento del Dr. Buccola già appartenente ai carabinieri del NAS.