Sede Regionale: Torino - C.so G. Matteotti, 57 - 10121 Tel. / Fax 011/5069219 e-mail: codaconsto@infinito.it

Chi siamo

Le nostre sedi

Come associarsi

Rassegna stampa

Comunicati stampa

Documenti utili

I nostri servizi

Consigli utili

Contattaci

Link utili

CLAMOROSI RISULTATI DELL'INDAGINE CONDOTTA

DAL CODACONS SUI MEZZI PUBBLICI A TORINO:

 3 AUTOBUS SU 10 CON L’ARIA CONDIZIONATA  E SUGLI ALTRI TEMPERATURE CHE SFIORANO I 40 GRADI 

SU DIECI VETTURE DOTATE DI ARIA CONDIZIONATA (IL 60 PER CENTO DI QUELLE COMPLESSIVE) BEN SEI RISULTANO AVERE L'IMPIANTO FUORI USO  

IL CODACONS   DIFFIDA LA SOCIETA' DI TRASPORTI TORINESI E CHIEDE  AL COMUNE DI INTERVENIRE NEI CONFRONTI DELLA GTT PERCHE’ RISPETTI GLI IMPEGNI E GLI STANDARD DI QUALITA’  DEL SERVIZIO DI TRASPOSRTO PUBBLICO PROMESSI DALL’AZIENDA

 

In coincidenza con l'impennata delle temperature che in questo ultimo periodo ha colpito la città di Torino, il Codacons ha "sguinzagliato" i suoi rilevatori con il compito di monitorare, anche attraverso interviste agli utenti ed ai conducenti, il funzionamento dell'aria condizionata sui mezzi pubblici provvisti di tale sistema.   Assolutamente sconfortante ed insoddisfacente per i consumatori la situazione emersa dall'indagine: sei mezzi su dieci equipaggiati con l'aria condizionata sono risultati avere l'impianto fuori uso (con l'aggravante che le temperature all'interno di questi mezzi, provvisti di pochi finestrini, risultano essere addirittura più elevate rispetto a quelle dei vecchi autobus). Le cause? Secondo quanto riferito da numerosi conducenti che per primi lamentano e subiscono i disagi di  questa situazione, gli impianti di condizionamento, una volta scarichi, non vengono ricaricati tempestivamente in quanto l'azienda, il più delle volte, prima di intervenire lascia trascorrere  anche molti giorni dalla segnalazione dei suoi dipendenti.

Dalle ulteriori ricerche effettuate dal Codacons è anche emerso che l'azienda trasporti torinese, la GTT S.p.A, si era impegnata, nella carta dei servizi, a raggiungere, per gli anni 2002 e 2003, la percentuale del 69% di mezzi dotati di impianto di ventilazione o aria condizionata; l'obbiettivo è stato sfiorato nel 2002 (il rendiconto fornito dalla GTT riporta un dato del 64%) mentre non sono ancora noti i dati del 2003. Certo è che, visti i risultati dell'inchiesta condotta dal Codacons, il fatto che il mezzo pubblico sia dotato dell'impianto di condizionamento non sembra offrire alcuna garanzia all'utente dal momento che per lo più questo non funziona mancando la necessaria manutenzione.

Il Codacons chiede pertanto alla società GTT ed al Comune di Torino di:

-          intervenire immediatamente ripristinando la piena efficienza degli impianti di aria condizionata sui mezzi pubblici anche in considerazione delle elevate temperature di questo periodo e dei disagi subiti dagli utenti già numerosi per via  dei cantieri presenti in città;

-          estendere il monitoraggio sui mezzi pubblici includendovi anche i dati relativi all'efficienza degli impianti di condizionamento e rendere pubblici i relativi risultati.